Il Blog di Ale…

You are currently browsing the Yoga category

Corsi di Hatha Yoga 2019/20

  • 17 settembre 2019 11:10

Cari amici Yogi e Yogini,

ecco arrivata la nuova stagione!

Sarà un gran piacere praticare insieme a voi in questi meravigliosi centri!

Un caro saluto.

Alexandra

 

corsi-da-sett-2019

Nuovo corso di Yoga-Counseling

  • 7 settembre 2018 15:18

Ecco il nuovo corso di Yoga-Counseling che tengo all’ISU, il martedì, dalle 19.00 alle 20.30.

Incontro gratuito e pratico di prova: 25 settembre 2018

Inizio del corso: Martedì, 2 ottobre 2018 (ci si può inserire anche a corso iniziato)

Indirizzo: Lungotevere Portuense, 158

yoga-counseling-1

yoga-counseling-2

 

Sarà un’esperienza di scoperta di sé e di condivisione bellissima!

Vi aspetto!

Un caro saluto.
Alexandra

Bentornati a Settembre!

  • 7 settembre 2018 14:48

Lo Yoga è una disciplina meravigliosa che aiuta a ricreare un ben-essere fisico, mentale e emotivo! Con la pratica dello Yoga l’energia riesce di nuovo a fluire liberamente in tutto il corpo e riporta così quell’armonia ed equilibrio nello psico-soma spesso persi da tempo! Ci fa sentire di nuovo quei grandi Esseri che siamo in realtà!

Sarà un piacere trovarvi ai miei corsi per vivere insieme questa bellissima esperienza! :)

Ecco i miei corsi 2018/19:

corso-sett-2018

 

* ISU: Lun e Gio 19.00-20.30: dal 3 settembre

Mar 19.00-20.30: nuovo corso di Yoga-Counseling: dal 2 ottobre (incontro gratuito e pratico di prova il 25 settembre)

* Il Centro Pilates: Merc 14.15-15.15: dal 12 settembre

* C.C. Aurelio: Merc 9.00-10.30: dal 19 settembre

* MM Fisio: Merc 19.00-20.30: dal 19 settembre

 

Un caro saluto.
Alexandra

 

 

 

 

 

La mia intervista sull’Hatha Yoga a Radio Radio byNight Roma

  • 11 dicembre 2017 14:56

copiare questo link nella barra degli indirizzi del browser:

https://www.facebook.com/RadioRadioByNightRoma/videos/1441157509272217/

Buona visione e un caro saluto.
Alexandra

…lo Yoga è più di una disciplina solo corporea che si esegue sul tappetino…

  • 6 ottobre 2017 19:14

“Quello che, dopo un periodo più o meno lungo di costante pratica succede quasi sempre, è che si comincia a percepire che lo Yoga è più di una disciplina solo corporea che si esegue sul tappetino. La consapevolezza del corpo, della mente e del respiro, l’atteggiamento da osservatore, la presenza mentale imparati nella pratica diventeranno strumenti preziosi per affrontare meglio la vita quotidiana, aiutandoci a rimanere presenti anche durante il giorno quando siamo impegnati nelle faccende quotidiane; ci faranno vivere e godere in pieno il momento presente, l’unico momento reale della nostra vita.

Lo Yoga diventerà così una scoperta della propria interiorità, si diventa sempre più consapevoli dei propri pensieri e abitudini, si impara ad ascoltarsi, ad accettarsi, a conoscere se stessi per come siamo davvero e quali sono i nostri più profondi desideri.

Oltre ad un corpo stabile e flessibile, un respiro ampio e calmo, una mente quieta e limpida, ci troveremo anche in equilibrio e armonia con noi e la nostra vita.”

(tratto dal mio articolo scritto per la rivista Jasmine n. 59)

…invogliati a provare?? 

Ecco i miei corsi di quest’anno.

Prenotatevi per una lezione di prova!

corsi-da-sett-2017_foto-mie

 

Un caro saluto.
Alexandra

voglia di ascoltarti, conoscerti e…lasciarti andare??

  • 25 febbraio 2017 11:12

laboratorio-parlano-i-colori

un nuovo inizio….

  • 2 settembre 2016 17:58

Bentornati cari amici Yogi e Yogini!

Eccoci all’inizio della nuova stagione…..

Qui i miei corsi per i prossimi mesi…

corsi da Sett 2016

All’ISU, al Centro Pilates e al MM Fisio iniziamo con la settimana del 5 settembre, mentre la prima lezione del C.C. Aurelio sarà il 21 settembre.

Vi aspetto…per ritrovare insieme tutta l’energia, la gioia, il rilassamento, la quiete e la luce che la pratica dello Yoga ci aiuta a scoprire dentro di noi!

Un caro saluto.
Alexandra

Ma perché vogliamo acquietare la mente?

  • 1 febbraio 2016 17:22

“Yoga chitta vritti nirodhah”…”Yoga è la cessazione delle fluttuazioni mentali”…questa è il secondo sutra di Patanjali per spiegarci cos’è lo Yoga.

Ma perché vogliamo azzittire la mente?

Perché la mente, portandoci continuamente nel futuro con i suoi progetti, preoccupazioni e incertezze, o nel passato con le sue memorie, rimorsi e nostalgie, vuole farci credere che questo momento presente è incompleto, che gli manca qualcosa, che dovrebbe essere diverso. E questo produce scontentezza.

Essere “presenti nel momento presente” succede quando siamo completamente immersi in ciò che facciamo… tutti noi lo avremo sperimentato, anche se spesso solo per qualche istante, dipingendo, suonando uno strumento, leggendo un libro che ci cattura, ma anche lavando le verdure, cucinando… 

Lo Yoga ci insegna che abbiamo due “strumenti” che sono sempre a portata di mano, senza dover cercare un’occupazione all’esterno: il nostro corpo e il nostro respiro. 

Ecco perché lo Yoga utilizza le posizioni fisiche: non con lo scopo di abbellire il corpo o di diventare acrobati…certo, la pratica delle posizioni di Yoga ci regala un corpo forte, flessibile e sano, il che è un ottimo “effetto collaterale” e il nostro Essere avrà piacere di vivere in una dimora così, ma il vero scopo dell’utilizzare il corpo nello Yoga è di immergerci nel momento presente facendo l’esperienza del corpo.

L’esperienza di quei muscoli che si stanno rinforzando, rilassando e allungando attraverso i nostri respiri consapevoli che nutrono il corpo e rilasciano tutte le tensioni. Oppure l’esperienza del corpo che sta seduto sul cuscino di meditazione e del respiro che fluisce nel suo interno.

Facendo quell’esperienza, essendo completamente immersi in quell’esperienza, ad un certo punto “accade” Yoga:

c’è quiete, c’è pace;
si è raggiunto un totale equilibrio tra lo sforzo e il lasciar andare;
c’è l’unione tra corpo, respiro e mente;
la mente è calma, non c’è più nessun rumore di sottofondo;
si percepisce invece di pensare;
il corpo è attivo, ma non rigido, è morbido, ma non molle;
non si combatte o gareggia più;
il momento presente risulta completo e perfetto così com’è, niente da aggiungere, da togliere, da ricordare o da progettare.

C’è la bellezza di ciò che siamo, veniamo in contatto con ciò che siamo – e ciò che siamo, nel nostro spazio interiore, nel nostro Essere, è meraviglioso!

Un caro saluto e buona pratica!
Alexandra

…e continua ancora…

  • 11 settembre 2015 21:20

Ieri ho descritto lo Yoga così:

Lo Yoga è una disciplina che va vissuta, va sperimentata, praticata.

Vi fa sentire, conoscere e apprezzare il vostro corpo, il vostro respiro, la vostra mente, le vostre emozioni ed infine vi connette a quella vostra parte interiore che è amore, amore puro.

Vi riporta a voi stessi.

Lì troverete l’oasi di pace, di quiete, quando tutto intorno è complicato, incerto, corre, strilla,….lì c’è chiarezza, comprensione, luce e amore…

…e tornando alla quotidianità vi sentirete più sicuri, più stabili, più sereni, pronti ad affrontare tutte le sfide da protagonisti, con un senso di pace e benessere.

E oggi aggiungo:

…e poi succede che lo Yoga non è più solo esercizio sul tappetino, ma entra nella quotidianità, diventa un atteggiamento di vita, diventa consapevolezza, diventa presenza…

Il tappetino o il cuscino di meditazione fungeranno da solfeggio, da base che serve per poter suonare grandi sonate e concerti…

Lo Yoga compie così il suo compito di unione, unione tra pratica, vita quotidiana, problemi, momenti di serenità….tutto diventa uno, una vita vissuta piena di consapevolezza, presenza, ascolto, fiducia, serenitàuna vita vissuta piena d’amore

Buon Yoga!
Alexandra
Cell: 339 107 9002
www.alexandrakehle.com

 

…si continua…

  • 10 settembre 2015 19:14

Cari Yogi e Yogini,

grazie per la bellissima accoglienza di questa settimana!….così tanti volti conosciuti e nuovi già dalla prima settimana…!!

Che bello sapere che aspettavate con gioia questo inizio dopo la pausa estiva e vedere tutto questo interesse per lo Yoga!!

Sarà perché fa veramente bene??…provare per credere!! :)

Lo Yoga è una disciplina che va vissuta, va sperimentata, praticata.

Vi fa sentire, conoscere e apprezzare il vostro corpo, il vostro respiro, la vostra mente, le vostre emozioni ed infine vi connette a quella vostra parte interiore che è amore, amore puro.

Vi riporta a voi stessi.

Lì troverete l’oasi di pace, di quiete, quando tutto intorno è complicato, incerto, corre, strilla,….lì c’è chiarezza, comprensione, luce, amore…

…e tornando alla quotidianità vi sentirete più sicuri, più stabili, più sereni, pronti ad affrontare tutte le sfide da protagonisti, con un senso di pace e benessere…

Buona pratica!

Qui gli altri corsi che partiranno dalla prossima settimana:

* Martedì, 15 Settembre
Orario: 19.15 – 20.45
al CENTRO CULTURALE AURELIO
Via Graziano, 65 (zona Piazza Irnerio)
Tel: 06 982 61 514 – 347 723 4102

* Giovedì, 17 Settembre
Orario: 19.00 – 20.30
da MM FISIO
Via S. Melchiade Papa, 62 (zona Mattia Battistini)
Tel: 392 546 3743

* Venerdì, 18 Settembre
Orario: 10.30 – 12.00
al TEATRO AURELIO
Largo San Pio V, 4 (zona Piazza Irnerio)
Tel: 06 982 61 514 – 347 723 4102

* Giovedì, 24 Settembre (lezione di prova)
Orario: 9.15-10.30
da FITNESSLAND
Via Aurelia, 350 (zona Piazza Irnerio)
Tel: 06 661 44 969

In tutti i centri potete fare una lezione di prova gratuita!

Un caro saluto e a presto.
Alexandra
Cell: 339 107 9002
www.alexandrakehle.com

 

…si ricomincia….

  • 4 settembre 2015 16:23

Bentornati!

Spero che abbiate passato un bellissimo agosto….!!

….e ora siete pronti per lo Yoga….?? :)

La prossima settimana inizieranno i seguenti corsi:

* LUNEDI’ (7 Settembre) – MERCOLEDI’ (9 Settembre) – VENERDI’ (11 Settembre)
Orario: 14.15 – 15.15
al CENTRO PILATES
Via del Gesù, 89 (zona Largo Argentina)
Tel: 06 699 00 09

* LUNEDI’ (7 Settembre) – MERCOLEDI’ (9 Settembre)
Orario: 19.00 – 20.30
all’ISU
Lungotevere Portuense, 65 (zona Stazione Trastevere)
Tel: 349 653 9246
Lezione di prova gratuita!

Seguiranno notizie sugli altri corsi che inizieranno dalla metà di settembre.

Un caro saluto e a presto!
Alexandra
Cell: 339 107 9002
www.alexandrakehle.com

saluti di fine stagione e preparandoci per la stagione 2015/16…

  • 22 luglio 2015 19:26

…con questa settimana finiscono i miei corsi di Yoga di questa stagione…

Ringrazio i centri e voi, cari Yogi e Yogini, per questi bei mesi di pratica passati insieme!

Ecco i miei corsi previsti per la prossima stagione…alcuni partiranno dal 7 settembre, altri da metà settembre, altri da ottobre…vi terrò aggiornati…

Buona estate e buona pratica a tutti.
Un caro saluto.
Alexandracorsi da SETT 2015

 

RIMETTIAMOCI SUL TAPPETINO YOGA!

  • 4 settembre 2014 22:15

Bentornati amici, Yogi e Yogini!

Si ricomincia!!

Fate entrare o tornare lo Yoga nella vostra vita!!

Vedrete che benefici!!

corsi 2014-15 con indirizzi

I corsi ricominciano:

* Martedì, 16 SETTEMBRE al CENTRO CULTURALE AURELIO
Tel: 06 997 05 058 – 347 723 4102

* Giovedì, 18 SETTEMBRE da MM FISIO
Tel: 392 546 3743

* Venerdì, 19 SETTEMBRE al TEATRO AURELIO
Tel: 06 997 05 058 – 347 723 4102

* Mercoledì, 24 SETTEMBRE da SCARPETTE ROSA
Tel: 06 660 13 112

* Lunedì, 29 SETTEMBRE da FITNESSLAND
Tel: 06 661 44 969

* Il corso del Mercoledì all’ISU è già attivo.
Tel: 349 653 9246

In tutti i centri potete fare una lezione di prova gratuita. Basta contattare me o direttamente i centri.

Venite a provare! Vi aspetto!

Un caro saluto.

Alexandra
Cell: 339 107 9002

Come dicevamo…..

mettersi sul tappetino di Yoga vuol dire…..

trovare un attimo per se stessi,

dedicare del tempo a se stessi,

lasciar scivolare via tutte le tensioni della giornata,

non proiettarsi nel futuro con preoccupazioni;

vuol dire “mandare la mente in vacanza” per un po’,

trovare la forza e la leggerezza per una vita serena,

ritrovare la fiducia in se stessi, nel proprio respiro e nelle proprie capacità,

…..e tanto altro che scoprirete praticando questa disciplina meravigliosa!

STA ARRIVANDO LA PRIMAVERA…

  • 18 marzo 2014 20:21

primavera 2014 3

Articolo sullo Hatha Yoga

  • 18 novembre 2013 17:05

Ciao amici,

ecco qui sotto il mio articolo sullo Hatha Yoga, uscito nella rivista Jasmine n. 59.

Se volete leggere tutta la rivista, qui il link: http://www.istitutodiscienzeumane.org/Edizioni/Ultimi_numeri_Jasmine.html

Buona lettura e cari saluti.

Alexandra

articolo hatha yoga_jasmine_59

 

Articolo Hatha Yoga_Jasmine_59_p.2

 

VOGLIA DI YOGA…??

  • 12 ottobre 2013 07:54

Ecco qui tutti i miei corsi di Yoga che per ora sono iniziati.

In tutti i centri potete fare una lezione di prova gratuita.
Basta contattare me o direttamente i centri.

Mettersi sul tappetino di Yoga vuol dire…..

trovare un attimo per se stessi,

dedicare del tempo a stessi,

lasciar scivolare via tutte le tensioni della giornata,

non proiettarsi nel futuro con preoccupazioni;

vuol dire “mandare la mente in vacanza” per un po’,

trovare la forza e la leggerezza per una vita serena,

ritrovare la fiducia in se stessi, nel proprio respiro e nelle proprie capacità,

…..e tanto altro che scoprirete praticando questa disciplina meravigliosa!

Allora venite a provare! Vi aspetto!

Un caro saluto
Alexandra
www.alexandrakehle.com

Lezioni Yoga 2013_14 II

Sorridi e il tuo mondo si illuminerà

  • 29 ottobre 2012 09:48

Chi mi conosce dalle mie lezioni di Yoga sa quanto ci tengo e quanto ci credo: il sorriso – accennato dagli angoli degli occhi e della bocca.

Per la prima volta ne ho sentito parlare in un CD tedesco di una meditazione guidata per poi re-incontrarlo in un seminario di Adriana Rocco, una donna speciale, che vive ed emana ciò che trasmette nei suoi seminari. Avrei voluto darvi un link, ma il suo sito non è attivo. Troverete comunque qualche foto (che fa già capire cosa vuol dire sorridere!) ed alcune biografie.
Ho potuto incontrarla due volte allo Yogafestival di Roma e ogni volta sono uscita dai suoi seminari con una quiete incredibile e una fiducia nella vita e nell’umanità.

In uno di questi seminari ci invitava a provare due cose, che alla fine hanno veramente cambiato le mie giornate: “la mattina, appena svegli, aprite gli occhi e siate grati: siete vivi, avete un letto, un tetto, da mangiare…..o trovate altre cose per le quali potete essere grati.”
Quante volte prendiamo per scontate le cose più semplici e ci ritroviamo scontenti perché vorremmo avere altro? La gratitudine è un sentimento veramente appagante e già porta, quasi in automatico, ad un piccolo sorriso.

In effetti, questo era il secondo, e per me veramente incisivo insegnamento: “sorridete ogniqualvolta vi vedete in uno specchio, in una vetrina, quando vi sentite annoiati, arrabbiati, sotto sforzo, concentrati…..”
Basta quel piccolo movimento degli angoli degli occhi e della bocca verso l’alto……

Provate ora, mentre state leggendo queste righe……

….è cambiato qualcosa? Come vi sentite? Qual’è la sensazione che porta con se questo piccolo sorriso? Come risponde il corpo, il cuore a questo piccolo movimento facciale?

Poi verificate anche davanti allo specchio: regalatevi un sorriso affettuoso e sentite che gioia veder sorridere questa faccia che vi sta di fronte!

Nelle mie lezioni di Yoga propongo anche di accennare il sorriso nei momenti e nelle posizioni di ascolto ad occhi chiusi: sorridere senza un perché, non come conseguenza ad un evento esterno, ma giusto per il gusto di rendere radioso questo momento.
Provate anche questo! Sentite quanto illumina il vostro mondo interiore?!

Pensate che bello camminare per strada, stare nei negozi, nelle file alla posta, in macchina, e vedere le persone con questi sorrisi ….quanta più luce ci sarebbe in una giornata?!

Come sempre, non aspettiamocelo dagli altri, ma iniziamo noi! Farà bene per prima cosa a noi stessi e alla nostra quotidianità, ma poi anche a chi ci incontra!

Cari saluti
:) )
Alexandra

Che verità spietata e scomoda!

  • 13 ottobre 2012 10:43

Questa settimana la “frase della settimana” che leggo di consueto dopo le mie lezioni di Yoga è “Non serve a niente voler cambiare qualcosa nell’esterno finché non cambio io nel mio interno.” (di Eberhard Bärr)
Che verità spietata e scomoda!

“Nel mio interno”……una definizione dello Yoga che mi piace molto è “Lo Yoga è un viaggio verso l’interno”.

T.K.V. Desikachar, nel suo libro “il cuore dello Yoga” risponde così alla domanda “Cos’è lo Yoga?” “E’ qualcosa che sperimentiamo dentro di noi, nel nostro profondo. Lo yoga non è la sua espressione esterna. Lo Yoga è applicare la massima attenzione a tutto ciò che facciamo e a ogni nostro movimento”.
E alla domanda “Dove mi porta lo Yoga?” risponde: “ci si è allontanati da se stessi e lo Yoga riporta di nuovo a se stessi. Questo e tutto.”

“Sperimentare”, “massima attenzione”, “riportare a se stessi”…..queste parole ci fanno capire che lo Yoga è fare l’esperienza diretta.
Provate la prossima volta sul tappetino di fare l’esperienza diretta delle asana e del pranayama e non solo vederli come esercizi da fare; percepite veramente dentro di voi l’unione tra corpo, mente e respiro - percepire vuol dire essere con tutto se stesso – e osservate la grande differenza nella risposta sia nel corpo che nella mente che nel respiro.
Raccontatemi!!

Come sempre poi, portiamo lo Yoga, e quindi il fare l’esperienza diretta, fuori dal tappetino, nella nostra vita quotidiana: mentre laviamo i piatti, mentre tagliamo le verdure, mentre camminiamo, mentre guidiamo la macchina….
Cosa succede nella mente e ai miei sensi se vivo l’esperienza diretta? Ho potuto essere altrove? Ho potuto pensare alla cena di ieri sera? Ho potuto essere arrabbiato con il vicino, il capo, il/la compagno/a? Magari questa volta non mi sono tagliata o non sono inciampata!

Solo se facciamo l’esperienza diretta della vita possiamo sentire che la viviamo davvero, la possiamo gustare nella sua pienezza, possiamo godere di ogni istante, ogni momento diventerà speciale ed unico senza spazi per problematiche del passato e per ansie per il futuro. Ci farà sentire appagati e vivi.

Così facendo, incontreremo il nostro interno, casa nostra, la mente sarà sempre più aperta e limpida, il respiro calmo e regolare, i sensi più svegli, il corpo meno teso.

E allora il nostro atteggiamento cambierà spontaneamente, come risposta naturale alla fiducia che abbiamo acquisito a casa nostra.

Ricordiamo anche M. Gandhi che ci suggerisce “Sii tu per primo il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”.

Un caro saluto.
Alexandra

….e silenzio fu…..

  • 29 settembre 2012 09:08

Vi capita? Vi sedete in meditazione e invece di entrare nella bella quiete promessa, vi arrivano ancora più pensieri del solito, la mente è un via vai di riflessioni, idee, concetti, immagini, ricordi, visioni……
Tranquilli….è del tutto normale…siete nella norma!

La mente è così tutto il giorno (anche se noi non ci facciamo caso) e quindi facciamo proprio bene a metterla a riposo, a “mandarla in vacanza” ogni tanto, ne ha veramente bisogno!
Ma come fare se proprio quando decido di meditare i pensieri sembrano aumentare e fanno tanto chiasso?

Per me un grande aiuto è una frase di Jiddu Krishnamurti: “Non ci sarà silenzio se c’è conflitto tra ciò che è e ciò che dovrebbe essere.” 

Quali possono essere i “ciò che dovrebbe essere”? Dovrei essere diversa, dovrei star seduta più dritta, dovrei respirare diversamente, dovrei già saperlo fare meglio (faccio Yoga da tanto!), non dovrei avere questo dato pensiero, l’ambiente e i rumori dovrebbero essere diversi.……. Suona familiare??

E come faccio a cessare il conflitto? Accettando “ciò che è”. Accettare ciò che è non vuol dire che per forza mi deve piacere, ma vuol dire prenderne nota, esserne consapevole, esserne un osservatore, non combattervi più contro. Nel momento che c’è, c’è – esiste. Più combatto contro a ciò che è, più lo fisso, più mi ci aggrappo, più farà chiasso e più aumenterà la sua forza e il suo potere di esistere nella mia mente.

Attraverso l’accettazione invece ci arriverà questa piacevole consapevolezza che adesso siamo così come siamo, con questo corpo così com’è adesso, con questo respiro così com’è adesso, con questa mente così com’è adesso, con le emozioni così come sono adesso, con l’energia così com’è adesso.
E questa consapevolezza ci dice anche che non è detto che solo perché ora c’è, ci dovrà essere per sempre. Diamo la possibilità al nuovo attraverso l’accettazione!

Nei momenti di interiorizzazione, di meditazione siamo a casa nostra; non ci dobbiamo vergognare delle nostre emozioni, dei nostri pensieri, delle nostre sensazioni. Le possiamo guardare in faccia a tu per tu, le possiamo lasciar vivere, lasciar esistere, le possiamo ascoltare, le possiamo ammettere e così facendo si instaura una sensazione di libertà e di serenità….

…..e silenzio fu…….

Buona meditazione e sarò felice di conoscere le vostre esperienze!

Cari saluti.
Alexandra