Il Blog di Ale…

Cosa vi aspettate?

  • 1 Gennaio 2013 18:45

Eccoci qui….un nuovo anno comincia…..

Eravate già pronti con i vostri propositi per l’anno che viene?? ….non mangerò più dolci, comincerò ad andare in palestra più frequentemente, andrò finalmente al teatro, farò questo, farò quello….

Vi sembrano simili a quelli dell’anno appena passato? E come ci si sente a non essere riusciti a mantenerli? ……Delusione, senso di colpa, scoramento, demoralizzazione……??
Se mi pongo delle aspettative queste sensazioni sono praticamente assicurate.

Quante volte ci aspettiamo una certa reazione o un gesto da una persona? Ma possiamo veramente aspettarci da un’altra persona che entri nella nostra testa per capire ciò che vorremo e che reagisca sempre come vorremmo noi? Quanta pressione creiamo così? E quanto questa aspettativa ci impone di giudicare, perché dobbiamo paragonare ciò che c’è con ciò che ci siamo aspettati?

Prendiamo come esempio anche la meditazione: se mi aspetto il silenzio o quella sensazione stupenda dell’ultima volta o quella che descrivono nei libri, non arriverà mai!
L’aspettativa è fatta di pensieri, mentre la sensazione di unione che possiamo percepire nello Yoga e l’amore puro che possiamo sentire nella meditazione non possono essere pensati, ma possono solo accadere – e accadono solo nel presente.

Con l’avere un’aspettativa ci precludiamo tutte le altre mille possibilità che la vita ci potrebbe offrire, ma magari non riusciamo a vederle perché siamo troppo fissati a seguire le nostre aspettative.

Perché quest’anno non cerchiamo semplicemente di goderci ogni momento per così com’è: vado ad un corso senza aspettative, mi incontro con un’amica senza aspettarmi niente, regalo o faccio qualcosa senza aspettarmi niente in cambio……
…..insomma, semplicemente vivere!

Vivere e percepire vuol dire essere nel presente.
Aspettarsi qualcosa vuol dire essere proiettati nel futuro, vuol dire volere qualcosa che è diverso da ciò che c’è.

….e nel frattempo passerà anche quest’anno e ci renderemo conto che non era come ce lo aspettavamo, lasciandoci con la sensazione di non averlo vissuto pienamente….

Auguro a tutti voi un meraviglioso anno nuovo, pieno di presenza, consapevolezza, gioia di vivere e amore per la vostra vita.

Cari saluti.
Alexandra

2 Comments

  1. Irene ha detto:

    Grazie für diese gute Erinnerung zum Jahresanfang! Keine Erwartungen zu haben ist eine kontinuierliche und oft nicht leichte Übung …tja .. Yoga und Meditation helfen sicher dabei, denn im Vergleich zu früher haben sich meine Erwartungen deutlich reduziert.

Lascia un commento